La sfida di Ocean Cat

Percorrere 2551 miglia nautiche da Dakar a Guadeloupe in meno di 11g 1h 9m 30s a bordo di un catamarano non abitabile di 6 metri

Ultime notizie

Segui tramite il nostro sito internet l\'impresa di Tullio e Giammarco.

Nuova scuffia durante una burrasca, ma Ocean Cat torna a navigare

Una burrasca, con vento che oltre i 40 nodi e onde fino a 6 metri, ha sorpreso Ocean Cat nella nottata: intorno alle 2.50 UTC (3.50 in Italia), durante una manovra per terzarolare la vela (ridurre la superficie velica esposta al vento), Ocean Cat si è ribaltata a 180 gradi. I segnali GPS hanno smesso di trasmettere, allertando la sala operativa di Ocean Cat. Alle 6.50 UTC Tullio e Giammarco hanno contattato il Safety Team comunicando che l’equipaggio stava bene, la barca era stata riportata in posizione a 90 gradi e stavano provvedendo a effettuare una riparazione al sistema di raddrizzamento per riportare il catamarano in assetto. Alle 7.50 UTC l’ulteriore contatto telefonico con l’equipaggio di Ocean Cat ha confermato che la barca era stata raddrizzata completamente e avrebbero ripreso la navigazione. Al momento i sistemi GPS hanno ripreso a funzionare; l’equipaggio sta verificando le condizioni della barca per poi riprendere la rotta verso Guadeloupe. 

Continua a leggere

Meno di 900 miglia al traguardo

E’ un’impresa difficile quella che stanno effettuando Tullio Picciolini e Giammarco Sardi a bordo di Ocean Cat,  il catamarano di appena 6 metri non abitabile con il quale stanno attraversando l’oceano a caccia del record di velocità sulla tratta Dakar-Guadeloupe.
Un vento altalenante li ha accompagnati nella prima parte del viaggio. Ieri, dopo una rottura ad una deriva ed una scuffia, sono riusciti a intercettare l’Aliseo che li ha portati a navigare anche a 14 nodi di velocità, tanto da consentirgli di recuperare miglia perse. 

Continua a leggere